Cina – Scheda Paese

Cina – Scheda Paese

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

Bandiera CinaMappa Cina

Clima, meteo e salute

  • Previsioni Meteo
  • Clima: Il clima è fortemente condizionato dai monsoni: in inverno, i venti che spirano dal nord portano basse temperature in tutte le regioni a nord del fiume Yang Tze e siccità nella maggior parte del Paese. In estate, invece, abbondano le precipitazioni anche a carattere ciclonico, maggiormente sulle coste, in misura minore via via che ci si sposta nell’interno; i bacini nord-occidentali ricevono scarse precipitazioni. Le temperature estive sono pressoché uniformi su tutto il territorio, mentre gli inverni sono caratterizzati da grandi differenze tra nord e sud. La Cina sud-orientale gode di un clima subtropicale che diventa via via tropicale nelle zone più meridionali (medie estive di 26°C). In questa parte del Paese si verificano tifoni più volte all’anno, che recano violente piogge anche sulle zone costiere. Gli altipiani ed i bacini sud occidentali hanno ugualmente un clima subtropicale, anche se, grazie alla maggiore altitudine, le estati sono più temperate mentre gli inverni sono più miti grazie ai venti che spirano dal nord. In quasi tutte le regioni della Cina meridionale, in estate le piogge si presentano particolarmente abbondanti. Nel nord le temperature estive si aggirano intorno ai 26°C con punte di 30°C nel territorio dello Huabei Pingyuan, e si verificano frequenti precipitazioni. Il clima della Manciuria è più freddo di quello della Cina settentrionale, mentre nell’interno della Mongolia e nella zona nord occidentale prevalgono la steppa ed i deserti. In ultimo, l’altipiano del Tibet presenta un clima decisamente freddo: anche nel mese di luglio le temperature non raggiungono i 15°C e le precipitazioni, ad eccezione delle zone site più a sud ed a oriente, sono scarse, lasciando l’aria tersa ed asciutta.

Prevenzione e profilassi

Vaccinazioni obbligatorie

  • FEBBRE GIALLA se….

    vaccinazione obbligatoria se si viaggia da un paese a rischio di trasmissione e che hanno più di 9 mesi di età e per i viaggiatori che sono stati in transito in un aeroporto situato in un paese a rischio di trasmissione. Questo requisito non si applica ai viaggiatori i cui itinerari sono limitati a Hong Kong e Macao. Aggiornato a Settembre 2019

Vaccinazioni consigliate

  • ENCEFALITE DA ZECCHE (TBE)

    TBE – ENCEFALITE DA ZECCHE Il rischo è presente in alcune aree del paese al di sotto dei 1400 m. Le aree a maggior rischio sono la provincia di Heilongjiang, le aree forestali nel nord est dei monti Changbai, il circondario di Hunchun nella prov. di Jilin e l’area dei monti Greater Khingan (Daxingan) nella prov. Mongolia Interna. La stagione di trasmissione è molto variabile, ance se gli insetti sono più attivi dall’inizio della primavera a fine autunno.
  • DIFTERITE

  • EPATITE A

    per saperne di più….
  • EPATITE B

    per saperne di più….
  • FEBBRE TIFOIDE

    per saperne di più….
  • RABBIA

    Se si prevedono escursioni in zone extraurbane, dove può essere più facile il contatto con animali selvatici; in occasione di safari o battute di caccia, nonché per motivi professionali (veterinari, agronomi, ecc…). Vedi scheda vaccinazione
  • SINDROMI DIARROICHE E COLERIFORMI

    – La vaccinazione non è obbligatoria, ma va presa in considerazione a seconda del tipo di viaggio e di permanenza, ma soprattutto in base alla situazione epidemiologica del paese al momento del viaggio. La nuova formulazione “orale” del vaccino anticolera protegge ora anche dalle infezioni intestinali provocate da molti agenti enterotossici che provocano la “diarrea del viaggiatore”. Il vaccino è quindi consigliato per i viaggi in molti paesi del mondo.
  • TETANO

    per saperne di più…
  • VACCINAZIONI DI ROUTINE

    Assicurati di aver effettuato tutte le vaccinazioni previste dal Sistema Sanitario Nazionale. Queste prevedono: tetano, difterite, polio, pertosse, haemophilus B, epatite B, morbillo, parotite, rosolia, varicella.
  • ENCEFALITE GIAPPONESE

    L’Encefalite Giapponese è una malattia virale veicolata dalle zanzare del genere Culex, endemica in una vasta area dell’Asia, dalla Cina all’Australia, dal Pakistan al Giappone e Filippine. Generalmente la trasmissione è predominante nelle zone agricole e rurali, spesso associata alla produzione del riso, ma sempre più casi si riscontrano anche nei grandi agglomerati urbani.

Approfondimenti sulla malaria

  • CHE COSA E’

    La Malaria è una malattia infettiva, acuta, presente nel paese, molto legata agli’ ambienti umidi, piovosi, alle stagioni ed alle condizioni meteorologiche. Controlla prima di partire l’itinerario del tuo viaggio e le condizioni meteo delle aree dei tuoi soggiorni. Ricorda che la Malaria è una malattia potenzialmente grave ed anche fatale. Non sottovalutarla. E’ possibile prevenirla con una attenzione al vestiario che ti copra le parti scoperte al tramonto e la notte, all’utilizzo di repellenti e all’utilizzo di adeguati farmaci per la profilassi, nelle stagioni di maggior rischio. Per approfondire leggi la scheda sulla malaria
  • NEL PAESE

    Il rischio, prevelentemente da P. vivax,  è presente nelle aree confinanti con la Birmania nelle province dello Yunnan, dove è presente il P. falciparum, e nella contea Motuo in Tibet.  E’ confermata  resistenza alla Clorochina ed alla Meflochina. Aggiornato a Settembre 2019
  • PROFILASSI

    Nelle aree occidentali della provincia Yunnan, lungo il confine Cina-Myanmar: doxiciclina, in particolare in viaggi avventurosi e per trekking , o soggiorni in tenda , oppure atovaquone/proguanile. Resistenza dimostrata alla meflochina Nelle restanti aree della provincia Yunnan e in Hainan: doxiciclina come sopra, atovaquone/proguanile oppure meflochina ( sconsigliata a cardiopatici e portatori di neuropatie e stati ansiogeni). Nelle restanti aree a rischio del Paese: clorochina per la prevalenza di P. vivax.
  • AL RIENTRO

    In caso di febbre, di diarrea o comunque di malessere, è indispensabile consultare senza indugio (in caso di febbre, possibilmente entro 24 ore, per la possibilità di aver contratto la malaria, se si è di ritorno da una zona a rischio) un Medico Specialista o esperto in Malattie Tropicali.

Dossier sanitari

Consulta il tuo “cruscotto utente” per l’elenco dei dossier disponibili per questo paese.

Malattie prevalenti sul territorio

  • Endemie

    Malaria_ – Il rischio di infezione malarica esiste nelle zone rurali delle province di Anhui, Guizhou, Hainan, Henan, Hubei e Yunnan. Non vi è alcun rischio di malaria nelle aree urbane. A rischio chi parte per una crociera fluviale che attraversa le province endemiche di Anhui e Hubei. Plasmodium vivax e Plasmodium falciparum sono le due specie di malaria principali in Cina. L’endemia da P. falciparum è limitata a due sole province (Yunnan e Hainan) mentre la malaria da P. vivax rappresenta il 95% dei casi di malaria indigeni. Febbre gialla_ – Obbligatoria la vaccinazione per entrare nel paese se provenienti da Paesi dell’Africa, dell’America latina e dei Caraibi in cui la malattia è endemica. Dengue – Focolai di febbre dengue si verificano periodicamente in Cina, principalmente nelle province di Guangdong, Guangxi, Hainan e Yunnan, nella parte meridionale del Paese. Chikungunya – Focolai epidemici sono sporadici e segnalati principalmente dalla provincia di Guangdong. Encefalite giapponese – Casi di encefalite giapponese si verificano con regolarità nelle aree rurali, in particolare nelle province di Henan, Shaanxi, Shanxi (Yuncheng City). Leishmaniosi viscerale e cutanea_ – Casi sporadici di leishmaniosi viscerale si verificano nella provincia di Xinjiang, nella parte occidentale della Mongolia interna e nella provincia di Fujian (nella parte sud-orientale della Cina). Casi di leishmaniosi cutanea sono stati riportati dalla provincia di Xinjiang. Colera_ – Focolai di colera sono segnalati sporadicamente dalla Cina. I più recenti sono stati segnalati dal paese di Mengcheng nella parte orientale della provincia di Anhui e da una scuola nella città di Huaian nella provincia di Jiangsu. Poliomielite_ – Sette casi di poliomielite sono stati segnalati tra agosto e settembre 2011 dalla Prefettura di Hotan, provincia del Sinkiang. Schistosomiasi_ – Elevato il rischio di parassitosi intestinale da Schistosoma japonicum. Un focus endemico di schistosomiasi è costituito dal bacino idrografico del fiume Azzurro (Yangtze). HIV – La Cina è tra i primi 15 Paesi del mondo in termini di numero di persone che vivono con l’HIV, e l’incidenza tra i giovani è cresciuta rapidamente negli ultimi anni. Morbillo – L’epidemia più recente si è verificata tra i mesi di aprile e maggio del 2010 nella provincia Heihe, causando 280 casi. Rabbia_ – Tra il 2006 e il 2009 piùdi 2400 persone all’anno sono morte per l’infezione, soprattutto nella regione autonoma Zhuang de Guangxi e nelle province meridionali di Guizhou, Guangdong, Hunan e Sichuan. Un numero crescente di casi di rabbia sono stati segnalati anche dalle parti centrali e settentrionali della Cina. Mal di montagna acuto – Può verificarsi in quei viaggiatori che salgono rapidamente a quote superiori a 2500 metri. Brucellosi – La brucellosi umana è diffusa nelle aree rurali; un aumento del numero di casi è stato segnalato nel giugno 2012 tra i lavoratori del latte della provincia di Heilongjiang, nel nord-est della Cina. La prevalenza più alta di brucellosi umana si osserva nelle province centro-orientali di Shanxi, Hebei e Henan. Antrace – Le ultime epidemie si sono verificate nel luglio 2010 nella città di Gongzhuling, nell’agosto 2011 nella provincia di Liaoning e nel mese di agosto 2012 nelle province di Liaoning e Jiangsu.

Pillole di salute

  • Come evitare di ammalarsi

    Dai tempo al tuo organismo di ambientarsi al nuovo clima ed al nuovo ambiente. Prima del viaggio, se possibile, dedica alcune ore alla attività fisica, e abitua il tuo organismo ai nuovi ritmi durante il viaggio…leggi tutto
  • Chi deve vaccinarsi per la febbre gialla

    La vaccinazione contro la Febbre Gialla o Vaccino Antiamarillico, malattia virale acuta, che si trasmette tramite puntura di zanzara, è l’unica pratica preventiva che può essere richiesta obbligatoriamente dalle autorità sanitarie di un Paese per poter entrare attraverso i valichi di frontiera…. leggi tutto
  • La malaria, attenzione….!

    E’ una malattia infettiva, acuta, spesso ma non sempre febbrile, talvolta caratterizzata da pochi sintomi ma sempre con presenza di grande stanchezza, può essere fortemente debilitante, provocando anemia talvolta grave e molto spesso alterazioni metaboliche ed organiche. Appena entrati nell’organismo i parassiti colonizzano le cellule del fegato che poi vengono via via distrutte creando zone di necrosi (morte cellulale) e di fibrosi puntiforme. Alla lunga il parassita malarico crea lesioni permanenti a livello epatico. (altro che medicine contro la malaria che fanno male al fegato!). Ricorda che la protezione dei farmaci utilizzati per la profilassi (prevenzione) è efficace e sicura. Gli eventuali effetti collaterali, raramente presenti, sono sicuramente meno dannosi, sul tuo organismo, rispetto alle conseguenze derivanti dalla malattia stessa. Tali effetti collaterali, sempre temporanei, possono dipendere da dosaggi non corretti o da intolleranze individuali. Devi temere l’azione distruttiva del parassita sul tuo organismo piuttosto che gli effetti collaterali,generalmente non pericolosi dei farmaci antimalarici. Febbre, brividi, sudorazione, cefalea nucale, stanchezza ingravescente sono i sintomi più frequenti e caratteristici. Ma non sempre la malaria si presenta in modo così eclatante. Basta un malessere al rientro dal viaggio a far scattare l’attenzione. FAI SUBITO GLI ESAMI DI LABORATORIO PRESSO UN CENTRO SPECIALIZZATO. TI ASPETTIAMO AL CESMET PER ESCLUDERE CON UNA VISITA E CON ESAMI MIRATI CHE I TUOI SINTOMI PROVENGANO DA UN ATTACCO MALARICO. CHIAMA IL CENTRO CLINICO E DIAGNOSTICO TROPICALE
  • Zanzare & co. – Come proteggersi

    • le zanzare che trasmettono malattie diverse dalla malaria sono attive durante il giorno ed ovunque vi sia una raccolta di acqua dolce: indossare abiti di colore chiaro, lunghi e con maniche larghe, pantaloni lunghi e larghi, di colore chiaro, magliette o camicie con maniche lunghe e larghe e di colore chiaro da infilare nella cintura dei pantaloni…. leggi tutto
  • Nuotare con precauzione

    Per prevenire l’eventuale trasmissione di malattie infettive, è opportuno nuotare esclusivamente in piscine con acqua clorata. L’acqua del mare è sicura. Fare il bagno in acque contaminate può essere pericoloso per la pelle, gli occhi, le orecchie, le mucose della bocca, specialmente se… leggi tutto
  • In valigia

    Montagna o mare, safari e avventura o vacanza di tutto riposo, caldo o freddo: devi preparare il tuo bagaglio con cura, attenzione, senza esagerare e soprattutto prevedendo ……l’imprevedibile. Abbigliamento appropriato al clima e non dimenticando mai una piccola farmacia da viaggio.
  • Al rientro a casa

    Quando rientri da un viaggio ricorda di prenderti una pausa di un tempo sufficiente per riadattare il tuo organismo al tuo ambiente ed ai tuoi ritmi di vita. Stanchezza, malessere, senso di vuoto, scarsa capacità alla concentrazione…. leggi tutto

Informazioni generali

Capitale: Pechino. Lingua: putonghua (dialetto mandarino di Pechino), yue (dialetto di Canton), wu (parlato a Shanghai) e altri dialetti parlati dalle minoranze etniche Moneta: Yuan cinese Fuso Orario: + 7 h rispetto all’Italia Storia,Economia,Cultura: https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/geos/ch.html http://www.britannica.com/EBchecked/topic/111803/China Sicurezza: www.viaggiaresicuri.it www.dovesiamonelmondo.it
error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e