Il Bassado: un vecchio antibiotico per una ottima prevenzione della malaria

Il Bassado: un vecchio antibiotico per una ottima prevenzione della malaria

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

Il Bassado (doxiciclina) è una vecchia tetraciclina, un antibiotico degli anni ’70, normalmente utilizzato per la cura di importanti infezioni batteriche: broncopolmoniti, tonsilliti, otiti e sinusiti, nefriti, cistiti, uretriti. Se ne fa grande applicazione nelle infezioni cutanee quali foruncolosi, ascessi, ferite infette. Si utilizza per prevenire le infezioni da puntura di zecca degli animali (tifo esantematico) ed anche per prevenire diarree ed infezioni cutanee. E’ un ottimo farmaco nella cura di enteriti batteriche e farmaco di eccellenza addirittura per la cura del colera. La doxiciclina è quindi un grande farmaco, adatto per molteplici usi. 

Per la prevenzione della malaria la scelta del CESMET Clinica del Viaggiatore, dopo decenni di prove, verifiche, esperienze e studi, e dopo aver utilizzato tutti i possibili antimalarici sulla piazza, specialmente in Africa, ma anche in Asia e nel Continente Americano, è caduta proprio sulle compresse di Bassado.

Ma perché consigliare il Bassado? Durante il viaggio è facilitato il contatto con i microrganismi più diversi. Il nostro organismo è forte e le difese sono potenti ma l’obiettivo primo è trovare una medicina, sicura con scarsi effetti negativi e che ci protegga nei confronti del maggior numero delle malattie.

Ricordo nuovamente a tutti l’utilizzo di questo antibiotico per la prevenzione e la cura di tante malattie infettive della pelle e dell’intestino di tipo batterico, trattiamo tanti giovani che hanno l’acne e la foruncolosi, somministrando la medicina per 8/10 mesi, tutti i giorni, senza creare problemi di sorta. Ne ricordo l’utilizzo per la prevenzione e la cura di tante malattie infettive e addirittura del colera. Desidero sottolineare la grande efficacia della doxiciclina nella prevenzione della malaria. Ottimo farmaco antimalarico maneggevole, sicuro, efficace, di pronto uso, da iniziare sul posto. Il farmaco è utile ed efficace per periodi brevi ma anche per lunghe somministrazioni, nei casi limite di luoghi con malaria stabile e continua. 

Queste affermazioni sono frutto di una pratica clinica e preventiva durata anni, nelle condizioni più diverse. Abbiamo superato tranquillamente il migliaio di prescrizioni per la chemioprofilassi antimalarica con una protezione elevatissima. Anche gli effetti collaterali (pesantezza di stomaco alla assunzione, comparsa di piccole e limitate macchie cutanee, lieve astenia nei primi giorni di assunzione) si sono manifestati in pochi individui, su un utilizzo elevatissimo. E soprattutto non ho mai avuto reazioni di tipo psichico, neurologico riferite per altri farmaci antimalarici.

Quindi cosa devi fare per prevenire la malaria? Valuta il paese meta del tuo viaggio, l’ambiente dove ti rechi, le condizione stagionali e meteorologiche; non essere fatalista ne’ ottuso nelle scelte e nelle decisioni di come tutelare la tua salute, è il peggior approccio per affrontare il tuo viaggio. Non rinunciare e non cambiare meta anche se sai di incontrare la malaria. Raggiungi il tuo obiettivo di tutelarti proteggendoti. Repellenti, lenitivi, vestiti idonei, attenzione al tramonto e durante la notte, zanzariere meglio se trattate, ambienti condizionati.

Come profilassi, sempre sentendo il parere dello specialista, il nostro consiglio è quello di rifornirti di una dose corretta di Bassado 100 mg, da assumere una volta al giorno, a pranzo, durante la permanenza nelle aree a rischio, e per sette giorni dall’uscita dall’area malarica. Il farmaco è ancora efficace ed ha mostrato scarsissima resistenza, forse perché poco usato. Se viaggi in foresta o in savana, negli altopiani o nelle bianche spiagge tropicali, se pernotti in grandi alberghi oppure in resort o affronti il viaggio in tenda, la doxiciclina ti protegge da svariate infezioni di parassiti o di batteri, e solo per queste molteplici protezioni ne vale la scelta.

Naturalmente come tutti i farmaci ci sono delle controindicazioni precise: per i bambini sotto i 12 anni e le donne in gravidanza è opportuno evitare l’assunzione del farmaco. Per i soggetti allergici alle tetracicline esistono i farmaci alternativi quali malarone o lariam.

E per la sensibilizzazione della pelle ai raggi del sole? Desidero fornire una risposta scientifica ma anche una mia esperienza diretta dopo anni di utilizzo: 100 mg di tetraciclina (bassa dose) non sensibilizzano la nostra pelle mediterranea già ricca di melanina. Non siamo Finlandesi o Scozzesi. Noi mediterranei abbiamo una protezione naturale al sole. Quindi sfatiamo la leggenda metropolitana del rischio solare. In ogni caso è buona norma proteggersi sempre dai raggi dell’amico sole con protezioni idonee. Non ultimo motivo di scelta riguarda il costo. Meno di 5 € a confezione il che non guasta.
Leggi anche Bassado- Foglietto illustrativo

Ed ora buon viaggio al tropico!

Dr. Paolo Meo
Medico Tropicalista

 

Potrebbero interessarti anche:

Al rientro a casa
Malaria: la malattia

error: Il contenuto di questo sito è protetto!