Kenya – 05 – Quali sono le malattie presenti nel paese? Quali sono i rischi reali?

Kenya – 05 – Quali sono le malattie presenti nel paese? Quali sono i rischi reali?

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

Malaria, Febbre Gialla, Colera, Meningite sono malattie presenti in Kenya?
Sia l’OMS “Organizzazione Mondiale della Sanità” che i CDC americani “Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie”  monitorano e segnalano costantemente le diverse malattie presenti in Kenya. La nostra esperienza diretta in diverse aree del  paese conferma la presenza di una serie di malatti endemiche sulla maggior parte del territorio, comprese le grandi città.
La malaria è presente in Kenya?
Malaria: (clicca qui)
La malaria, malattia causata dal Plasmodio, è trasmessa dalle zanzare Anopheles e rappresenta un grave problema di salute pubblica in Kenya, nelle zone rurali, sulla costa ma anche nelle grandi città. Secondo l’OMS, la malaria rappresenta circa il 30% di tutte le cause di mortalità in Kenya. L’area costiera e le cittadine sulla costa rappresentano una delle aree a rischio per l’infezione malarica. Al contrario di quanto si pensa il rischio malarico diminuisce salendo verso gli altopiani. Le epidemie di malaria (principalmente da P. falciparum e P. vivax) si verificano principalmente durante la stagione delle piogge (aprile-novembre), ma il ciclo di trasmissione è mantenuto tutto l’anno. Nella costa il rischio è presente anche nel periodo natalizio e nei primi mesi dell’anno. Anche l’area della capitale Nairobi è considerata a rischio (malaria di contiguità o di trasporto). le aree superiori ai 2500 metri di altitudine delle province del centro, dell’est, dell’ovest, Nyanza e Rift Valley, pur considerate esenti iniziano a presentare casi, anche a causa dei cambiamenti climatici.
Ci sono rischi in Kenya per la diarrea del viaggiatore?
Diarrea del viaggiatore: (clicca qui)
La diarrea del viaggiatore è tra le malattie più comuni durante i soggiorni in Kenya. Circa il 60% dei viaggiatori nel paese soffrono di queste fastidiose forme infettive intestinali. Può essere causata da vari agenti patogeni, tra cui batteri, virus e parassiti. Potrebbe essere opportuno l’utilizzo di alcuni farmaci in prevenzione.

La Febbre Gialla c’è in Kenya e bisogna vaccinarsi?
Febbre gialla: (clicca qui)
La febbre gialla è una malattia virale trasmessa dalle zanzare del genere Aedes. Bassa incidenza nell’uomo, si può ritrovare nelle scimmie come portatrici sane del virus. Se il virus infetta la persona tramite puntura di zanzara, può causare gravi danni al fegato, al rene con gravi sintomi generali. Anche se la vaccinazione contro la febbre gialla non è obbligatoria per entrare in Kenya e da molti non è considerata, da medico conoscitore delle realtà locali la consiglio caldamente per i viaggiatori che visitano il paese, ed in particolare nelle aree degli altopiani, nei parchi ma in genere.
La vaccinazione è raccomandata a tutti i viaggiatori di età superiore ai 9 mesi, per reale rischio di infezione. Non sono considerate aree a rischio: l’intera provincia del nord-est, le città di Mombasa e Nairobi, i distretti di Kilifi, Kwale, Lamu, Malindi e Tanariver.

Ci sono focolai di Colera in Kenya? Come ci si protegge?
Colera: (clicca qui)
Il colera è una malattia infettiva acuta, presente con diversi focolai in molte parti del paese. Giunta dallo Yemen l’epidemia si è sviluppata nei campi dei profughi al nord del paese, per poi diffondere in molte aree compresa la città di Nairobi. Si è sviluppata  trasmessa attraverso acqua e cibo contaminati.
C’è il rischio di AIDS in caso di rapporti non protetti?
HIV/AIDS
:
L’HIV/AIDS grave problema di salute pubblica nel paese. Secondo i CDC, il tasso di prevalenza dell’HIV in Kenya è del 4,9%, il che significa che circa 1,5 milioni di persone vivono con l’HIV/AIDS. E’ importante fare attenzione ad i rapporti sessuali con diversi partner casuali ed è raccomandata la protezione e l’utilizzo del preservativo.

Le arbovirosi come la Dengue, la Chikungunja o lo Zika sono presenti in Kenya?

Dengue e arbovirosi: (clicca qui)

diversi focolai di febbre emorragica dengue sono presenti in quasi tutto il paese, ma in particore modo in capitale, Nairobi, e nelle aree umide costiere. La dengue è una malattia virale trasmessa dalla puntura delle zanzare del genere Aedes. La malattia è molto diffusa nelle aree urbane. Focolai frequenti si verificano nelle città di Mombasa e Mandera. La prevenzione consiste nella attenzione alla puntura degli insetti ed alla protezione con repellenti. Noi consigliamo NOZETA – olio di NEEM, molto efficace e con caratteristiche repellenti e lenitive.

Chikungunya:

Focolai epidemici di questa arbovirosi, simile alla dengue, si verificano sporadicamente sulla costa keniota (Lamu e Mombasa).

Ci sono focolai di Tubercolosi in Kenya e quale è il rischio di contagio? (TB):
La TB è un’altra malattia importante in Kenya, sviluppata in particolare nei villaggi e nei sobborghi della grande città. Presenta un alto tasso di mortalità. Secondo l’OMS, Kenya ha la quarta più alta incidenza di TB in Africa.La provincia costiera di Mombasa ha il più alto numero di infezioni del Paese, seguita dalle province di Nyanza e di Nairobi.

Ci sono casi di rabbia canina o di altri animali?
Rabbia: (clicca qui)

Sono presenti casi diffusi nel paese di rabbia per la presenza di animali portatori dl virus, sia cani che animali selvaggi. Anche scimmie e pipistrelli possono diffondere il virus. E’ opportuno valutare i rischi per eventuale pratica vaccinale.

E’ presente la filaria, o la schistosomiasi (bilarzia) o oncocerca, la cecità dei fiumi?

Neglected Tropical Diseases (NTD): (clicca qui)
Le NTD sono un gruppo di malattie trascurate che colpiscono le persone che vivono in povertà e in aree rurali. In Kenya, le NTD includono la filariosi linfatica, l’oncocercosi e la schistosomiasi.
Febbre Rift Valley:
Le aree endemiche per questa malattia virale sono rappresentate dalle provincie nord-orientale, orientale, centrale e Rift Valley. La modalità di trasmissione è principalmente vettoriale ma i viaggiatori dovrebbero evitare il contatto con il bestiame in quanto la trasmissione avviene anche per esposizione diretta ad animali, ai loro tessuti o per il consumo di latte crudo.

Queste sono alcune delle principali malattie presenti in Kenya, ma ci sono anche altre malattie che sono state segnalate in Kenya da OMS e CDC.

 


Dal nostro blog partner

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e