it Italiano
it Italiano

Thailandia – Scheda Paese – Aggiornamento Covid-19

Thailandia – Scheda Paese – Aggiornamento Covid-19

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

Visita la scheda paese completa

Segui la situazione giornaliera dei casi nel paese (clicca qui)

Aggiornamento 03/05/2022:

 

A partire dal 1° maggio 2022, per entrare in Thailandia, ciascun viaggiatore proveniente dall’Italia dovrà essere in possesso di:
– Autorizzazione denominata “Thailand Pass”, rilasciata dall’Ambasciata di Thailandia su richiesta, da richiedere al seguente link:  https://tp.consular.go.th/
– Visto, in tutti i casi in cui è richiesto.
– Assicurazione sanitaria che copra tutto il mondo, o comunque la Thailandia e che copra anche le spese dovute al COVID19 e abbia un massimale non inferiore ai 10.000 USD. E’ particolarmente importante controllare che l’assicurazione sanitaria copra, fra le altre cose, tutte le spese mediche relative al contagio da COVID19, nonche’ tutte le spese ospedaliere o di isolamento nella propria abitazione o in altra struttura. Le Autorita’ thailandesi raccomandano di assicurarsi anche per i 10 giorni successivi alla data di uscita dalla Thailandia, in caso l’interessato risulti positivo in prossimita’ dell’uscita dal Paese.
L’assenza o la non correttezza formale di uno solo di questi documenti comporterà il diniego di imbarco da parte del vettore aereo che è responsabile del controllo.
Il regime di quarantena è abolito per tutti, alle seguenti condizioni:
–          I viaggiatori dovranno rispettare i requisiti generali indicati al punto precedente (“Condizioni di ingresso nel Paese”).
–          Gli interessati, se maggiori di 18 anni, dovranno essere vaccinati contro il Covid-19 con ciclo completo (due dosi, oppure una dose di vaccino Johnson & Johnson), da almeno 14 prima della data del viaggio. In alternativa, e’ possibile produrre certificato medico di completa guarigione e certificato di vaccinazione con una sola dose, effettuata in data successiva alla guarigione.
Per i minori di età compresa tra i 12 ed i 17 anni, che viaggino non accompagnati dai genitori, e’ necessario dimostrare di essersi sottoposti ad una sola dose del vaccino; tutti i minori di 18 anni dovranno essere registrati assieme al genitore che li accompagna, sul portale https://tp.consular.go.
Coloro i quali non siano in condizioni di rispettare tutti i requisiti sopra elencati, dovranno sottoporsi al regime di quarantena previsto per i non vaccinati, ovvero:
–          rispettare i requisiti generali indicati al punto “Condizioni di ingresso nel Paese”.
–          avere prenotato, prima del viaggio, 5 notti in albergo in strutture abilitate.
–          sottoporsi a tampone due volte: il giorno dell’arrivo in Thailandia ed il quinto giorno di permanenza.
Sono tornati possibili gli ingressi via terra, a condizione che le condizioni di cui sopra siano rispettate e solo tramite i seguenti posti di confine: Nong Khai, Udon Thani, Songkhla e Satun.
Transiti aeroportuali: sono permessi solo presso gli aeroporti “Suvarnabhumi” (BKK) e “Don Mueang” (DMK) di Bangkok e il “Phuket International Airport”, alle seguenti condizioni:
– certificato attestante il completamento del ciclo vaccinale contro il COVID19 (due dosi, oppure una dose di vaccino Johnson & Johnson).
– Assicurazione sanitaria che copra tutto il mondo, o comunque la Thailandia. Tale assicurazione deve avere un massimale non inferiore ai 20.000 USD e coprire le spese legate al COVID19.
L’assenza o la non correttezza formale di uno solo di questi documenti comporta il diniego di imbarco da parte del vettore aereo che è responsabile del controllo. E’ sempre previsto il transito obbligato attraverso una “sealed route”, un’area di transito separata dal resto dell’aeroporto. Il transito non può durare oltre 24 ore. Per poter transitare in Thailandia e’ necessario essere in possesso di un unico biglietto/PNR, che comprenda il trasferimento automatico del bagaglio, dalla località di partenza a quella di destinazione finale; in mancanza prenotazione unica le Autorità thailandesi non consentiranno il transito.

Presso il CESMET Clinica del Viaggiatore si effettuano:

Tamponi Molecolari RT-PCR con risposta a 6h / 12h / 24h /48h, con certificazione medica COVID FREE in lingua inglese;
Tamponi Antigenici con risposta a vista con certificazione medica COVID FREE in lingua inglese, con le seguenti caratteristiche: specificità 99.5%, sensibilità 94.5%, affinità 94%)
Test Sierologici per IgM, IgG per SARS-CoV-2 qualitativi e quantitativi;
– certificazione FIT TO FLY per compagnie aree e paesi richiedenti;

Vengono anche rilasciati i seguenti certificati medici infettivologici, validi seconda indicazione di legge:

1) certificato medico di avvenuta vaccinazione; con valutazione clinica e certificazione di assenza di sintomi da Covid-19
2) certificato medico di avvenuta malattia da Covid-19; con valutazione clinica e certificazione di assenza di sintomi da Covid-19;
3) certificato medico di pregressa infezione da SARS-CoV-2 con positività esame sierologico e presenza di IgG; con valutazione clinica di assenza di sintomi da Covid-19;
4) certificato medico di effettuazione tampone molecolare

 

RIENTRO IN ITALIA:

In assenza di sintomi compatibili con COVID-19, l’ingresso in Italia è consentito a condizione di possedere una tra le seguenti certificazioni

a. Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMAeffettuata da meno di 9 mesi (Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

b. Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA e dose di richiamo (cd. booster), in formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane

c. Guarigione da COVID-19da meno di 6 mesi (formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

d. Risultato negativo di test molecolare condotto con tampone nelle settantadue (72) ore prima dell’ingresso in Italia o test antigenico condotto con tampone nelle quarantotto (48) ore prima dell’ingresso in Italia.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni da a) a d), l’ingresso in Italia è possibile ma con obbligo di quarantena presso il proprio domicilio, per un periodo di cinque (5) giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.

Le certificazioni da a) a d) possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.

I minori al di sotto dei 6 anni di età possono entrare in Italia senza ulteriori formalità e sono sempre esentati dall’obbligo di test molecolare o antigenico

Gli spostamenti da e per la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano non sono soggetti a limitazioni né a obblighi di dichiarazione.

 

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e