Tanzania – 10 – Tradizioni, cibi, bevande locali

Tanzania – 10 – Tradizioni, cibi, bevande locali

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

Quali sono i piatti tradizionali di maggior interesse?
Ugali: una sorta di polenta a base di farina di mais, spesso accompagnata da verdure o carne. Piatto tradizionale delle aree interne e del nord del paese;
-L’ugali è considerato il piatto nazionale della Tanzania ed è il più conosciuto e apprezzato dai turisti. Si tratta di un impasto farinoso a base di farina di mais bianca che viene servito con condimenti vari a base di carne, pesce o verdure. E’ il piatto più popolare della cucina tanzaniana. E’ generalmente servito con salse o sughi piccanti a base di carne, pesce o verdure. Tuttavia, può essere anche accompagnato da altri condimenti come il burro, il latte, il formaggio o la salsa di pomodoro. Può essere servito con verdure come spinaci, fagioli, piselli o carote. Nel paese l’ugali viene spesso accompagnato da stufati di carne o pesce, come il matoke, banane, legumi bolliti cotte con carne o pesce affumicato.
-Altri piatti di carne tipici della cucina tanzaniana includono:
shish kebab, spiedini di carne d’agnello marinati con spezie e condimenti.
Pilau: riso speziato con chiodi di garofano, cannella e cardamomo, spesso accompagnato da carne o verdure.
Nyama choma: carne alla griglia, spesso di capra o di agnello, servita con ugali e verdure.
Sambusa: frittelle triangolari ripiene di fagioli o salsa di carne.
Chapatis: pane piatto simile a una tortilla, spesso servito con carne o verdure.
Mandazi: dolce fritto simile a un donut, spesso servito a colazione.
Kachumbari: insalata di pomodori, cipolle e peperoncino.
Pweza wa nazi: polpo in salsa di cocco.
Mkamba Wa Tangawizi: gamberi in salsa di zenzero.
Coconut bean soup: zuppa di fagioli e cocco.

.

La cucina tanzaniana è molto varia e include anche piatti a base di anatra, carne di bufalo e altri ingredienti locali.

Quali le bevande della tradizione che possiamo provare ed assaggiare durante il soggiorno in Tanzania?
Chai: un ottimo tè speziato con cannella, chiodi di garofano e zenzero. Ecco una ricetta per preparare il chai tanzaniano:

Ingredienti: – 2 tazze di acqua; – 2 cucchiaini di tè nero; – 1 bastoncino di cannella; – 2 chiodi di garofano; – 1 pezzetto di zenzero fresco; – 1 tazza di latte; – 2 cucchiaini di zucchero

Preparazione: 1. In una pentola, portare l’acqua a ebollizione;
2. Aggiungere il tè, la cannella, i chiodi di garofano e lo zenzero; 3. Far bollire per 5-10 minuti; 4. Aggiungere il latte e lo zucchero; 5. Mescolare bene e far bollire per altri 5 minuti; 6. Filtrare il tè e servire caldo.
Il chai tanzaniano può essere personalizzato a piacere, aggiungendo o eliminando spezie o regolando la quantità di zucchero.

Kahawa: caffè tanzaniano, spesso servito con spezie come la cannella.
Tembo: bevanda a base di succo di frutta, spesso di mango o di ananas.
Tangawizi: bevanda a base di zenzero, spesso servita fredda.
Mbege: bevanda a base di banana fermentata.
Pombe: birra di mais o di riso, spesso fatta in casa.
Mnazi: bevanda a base di latte di cocco.
Ubuyu: bevanda a base di frutti di baobab.
Supu ya ndizi: zuppa di banana verde.
Maziwa lala: latte fermentato.
Mtindi: yogurt fatto in casa.
Tamarind juice: succo di tamarindo.
Ginger beer: birra allo zenzero.
Coconut water: acqua di cocco servita ghiacciata.
Red banana smoothie: frullato di banana rossa.

 

 

Dal nostro blog partner

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e