it Italiano
it Italiano

Sale a 3 il livello di allerta Febbre Gialla in Nigeria

Sale a 3 il livello di allerta Febbre Gialla in Nigeria

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

Per l’aumento dei casi di Febbre Gialla in Nigeria è stato elevato il livello di rischio a “Livello 3”. È opportuno evitare viaggi non essenziali

Si è sviluppato un focolaio di casi umani di febbre gialla in Nigeria, segnalato per la prima volta nel novembre 2020. Diversi focolai sono ancora attivi.
La febbre gialla è una malattia virale acuta causata da un Flavivirus trasmesso attraverso le punture di zanzare infette del genere Aedes aegypti.
I viaggiatori che si recano in Nigeria devono adottare misure preventive per evitare il contagio da febbre gialla vaccinandosi almeno 10 giorni prima del viaggio proteggendosi dalle punture di zanzara.

I focolai epidemici sono attualmente localizzati negli stati di Bauchi, Benue, Delta, Ebonyi ed Enugu. Quando si entra, si passa o si soggiorna in questi territori è necessario essere vaccinati o evitare di visitare queste aree.

Cos’è la febbre gialla?
La febbre gialla è una febbre emorragica virale acuta con elevata mortalità.

I sintomi della febbre gialla caratterizzati da febbre elevata, brividi, mal di testa, dolori dorsali e dolori muscolari, si sviluppano in 3-6 giorni dopo l’infezione. Circa il 15% delle persone contagiate e infettate dal virus tramite puntura della zanzara sviluppa una malattia grave che colpisce gravemente il fegato, in sanguinamento diffuso , stato di shock, insufficienza di fegato con grave epatite, ittero, ossia ingiallimento della pelle e della sclera degli occhi, e talvolta la morte.
La diagnosi si basa sui sintomi presentati dalla persona, test di laboratorio e studio dei territori percorsi durante il viaggio.

Qual è la situazione della epidemia attualmente?
Il Centro per il controllo delle malattie della Nigeria (NCDC) sta segnalando focolai di febbre gialla in più stati (Bauchi, Benue, Delta, Ebonyi ed Enugu).
I casi sono stati confermati dai test sierologici eseguiti presso il Laboratorio di riferimento nazionale nigeriano ad Abuja.
Sono in corso attività di controllo ambientale delle zanzare, altre azioni preventive territoriali e sono previste campagne di vaccinazione di massa nelle aree colpite.
Il governo della Nigeria richiede che tutti i viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo, di età pari o superiore a 9 mesi, mostrino la prova della vaccinazione contro la febbre gialla per entrare nel paese. In certificato internazionale (Libretto Giallo)di vaccinazione firmato e timbrato (ICVP o “carta gialla”) fornisce la prova della vaccinazione.

Cosa possono fare i viaggiatori per prevenire la febbre gialla?
Non ci sono farmaci per trattare o curare la febbre gialla. Il vaccino contro la febbre gialla è la migliore protezione contro questa malattia. I viaggiatori devono anche usare repellenti per zanzare per prevenire le punture di zanzara. Noi consigliamo l’utilizzo dell’olio di Neem, ottimo repellente e lenitivo
La documentazione della vaccinazione contro la febbre gialla è richiesta dal governo della Nigeria per entrare nel paese e occorre esibirla ai luoghi di frontiera, all’entrata nel paese.

Il vaccino contro la febbre gialla è disponibile nei centri autorizzati e la certificazione può essere eseguita solo da strutture autorizzate.
Contattare il Cesmet Clinica del Viaggiatore- Etimedica

I viaggiatori che si recano in luoghi in cui si verificano focolai di febbre gialla, anche se vaccinati da oltre 10 anni sono a rischio di infezione.
Per questo motivo, se hai ricevuto il vaccino contro la febbre gialla 10 o più anni fa, contatta la segreteria del Cesmet . Etimedica al numero +390639030481 o scrivi una mail a seg.cesmet @ gmail.com
Chiedi una videoconsulenza con il medico specializzato se hai domande sul vaccino contro la febbre gialla.
Per allergia alle proteine dell’uovo e in alcuni casi particolari Il vaccino contro la febbre gialla non è raccomandato.
Se non puoi essere vaccinato contro la febbre gialla (per qualsiasi motivo), è bene non recarsi in luoghi in cui si verificano focolai di febbre gialla.

Adottando comportamenti idonei si allontana il rischi di contagio. Indossa magliette a maniche lunghe e pantaloni lunghi quando sei all’aperto.
Dormi in una stanza climatizzata con le finestre chiuse, una stanza con le zanzariere trattate con insetticida.
Se presenti sintomi durante o dopo il viaggio contatta la Clinica del viaggiatore e richiedi una visita ambulatoriale di urgenza o un videoconsulto a distanza.
Per Info per i viaggiatori consulta il sito web www.clinicadelviaggiatore.com e leggi la scheda febbre gialla.

Ultimi articoli pubblicati nel blog Ultim'ora

Le zanzare geneticamente modificate per fermare le malattie superano i primi test. di Lisa Rapaport da: medscape.com Le zanzare geneticamente modificate rilasciate …

I giochi con esercizi fisici usando la realtà virtuale potrebbero offrire speranza per ritardare la demenza La ricerca suggerisce che i giochi …

Houston Methodist entra nel metaverso con il lancio della nuova app MITIEverse™ La piattaforma basata sulla realtà virtuale porta l’educazione medica a …

uno dei mammiferi più primitivi mai vissuti

Rivelando il genoma dell’antenato comune di tutti i mammiferi di Leibniz Institute for Zoo and Wildlife Research (IZW) Leggiamo e riportiamo (traduzione automatica) …

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e