it Italiano
it Italiano

Repubblica Ceca: Encefalite da zecca e malattia di Lyme

Repubblica Ceca: Encefalite da zecca e malattia di Lyme

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

Secondo le informazioni dell’Istituto Sanitario Statale (SZÚ), alla fine di agosto sono stati registrati più casi di malattie trasmesse dalle zecche quest’anno [2022] rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso [2021].
I medici hanno segnalato 441 casi di encefalite da zecca e 2035 casi di malattia di Lyme quest’anno [2022], mentre i numeri dell’anno scorso [2021] erano inferiori di circa un quarto per la malattia di Lyme e di circa il 13% per l’encefalite. E’ noto che circa un terzo delle persone si infetta ogni anno in autunno, quindi si aspetta in questi mesi un aumento dei casi denunciati delle due malattie causate dalla puntura di zecca.
Le zecche si trovano di solito nella vegetazione erbosa e frondosa fino a quando le temperature diurne o notturne non scendono stabilmente sotto i 5 gradi Celsius. A causa del riscaldamento globale, nella Repubblica Ceca si trovano anche a novembre e ad altitudini più elevate rispetto a quanto accadeva negli anni passati.
I medici hanno segnalato 589 casi di encefalite da zecche alla fine di agosto 2020, il numero più alto dal 2013. Un totale di 2429 persone sono state infettate dalla malattia di Lyme nello stesso periodo, mentre ce ne sono state di più nel 2016 e nel 2018. Mentre per altre malattie infettive il numero di casi è diminuito nel primo anno della pandemia COVID-19, la situazione è stata opposta per le malattie trasmesse dalle zecche. All’epoca, gli esperti affermarono che un numero maggiore di persone si recava nella natura in un momento in cui altre opportunità di svago, sia sportive che culturali, erano chiuse.
Al ritorno dal bosco, ma anche dai giardini o dai parchi, le persone dovrebbero quindi guardarsi sempre intorno. Nell’encefalite da zecca, il virus viene trasmesso dal morso di una zecca in poche decine di minuti. La malattia, contro la quale è possibile vaccinarsi, non può essere fermata. O controllata da medicine. I medici possono solo agire sui sintomi, come mal di testa, febbre alta, vomito e fotofobia, ma anche l’ingrossamento del volume del cervello per edema, poiché il virus attacca il cervello e il midollo spinale.
“Vediamo conseguenze a lungo termine e permanenti in molti pazienti. Mal di testa frequenti, disturbi della memoria e della concentrazione, deterioramento o perdita dell’udito, ma anche paralisi grave e spesso permanente degli arti. Diversi pazienti affetti da encefalite da zecche muoiono ogni anno”, ha dichiarato in un comunicato stampa la dottoressa del Dipartimento di Malattie Infettive della II Facoltà di Medicina dell’Università Carlo e dell’Ospedale della Facoltà di Bulovka Dita Smíšková.
La malattia di Lyme, contro la quale non sono ancora disponibili vaccini, ma è attiva una cura con antibiotici, è circa 5 volte più comune rispetto all’encefalite. Tuttavia, la Borrelia, batterio causa della malattia, viene trasmesso all’uomo solo 24 ore dopo il morso della zecca. La malattia di Lyme viene quindi trattata il più delle volte con antibiotici.

Quest’anno (2022) le compagnie di assicurazione sanitaria hanno deciso di coprire le spese del vaccino contro l’encefalite da zecca per le persone di età superiore ai 50 anni [2022]. Secondo i dati precedenti della SZÚ, le persone di età compresa tra i 60 e i 64 anni sono quelle più frequentemente infettate. Per i giovani, la compagnia di assicurazione sanitaria rimborsa parte del costo della vaccinazione dal fondo di prevenzione dopo il pagamento presso lo studio medico o il centro di vaccinazione.

Incidenza delle malattie trasmesse dalle zecche dal 2013 al 2022 (da gennaio ad agosto):
Anno / Encefalite da zecca / Malattia di Lyme
2013 / 350 / 2392
2014 / 233 / 2255
2015/ 231 / 1803
2016 / 435 / 2702
2017 / 390 / 2167
2018 / 480 / 2808
2019 / 432 / 2311
2020 / 589 / 2429
2021 / 384 / 1533
2022 /al 2 giugno 441 / 2035
(Fonte: Istituto Superiore di Sanità)
Questi i casi ufficiali denunciati. Si stima che i casi reali siano per lo meno 8/10 volte superiori.
Un rapporto del 2 giugno 2022 indicava un rischio significativo di infezioni da virus dell’encefalite da zecche e della borreliosi di Lyme quest’anno, ma senza fornire i numeri dei casi in quel momento. Il rapporto di cui sopra indica che quest’anno (2022) ci sono stati finora 441 casi di TBE e 2035 casi di malattia di Lyme. Entrambi gli agenti patogeni sono trasmessi all’uomo attraverso il morso di zecche _ixodes_ infette e sono endemici nella Repubblica Ceca. Come già osservato in precedenza, sebbene i Paesi dell’Europa centrale e orientale siano endemici per il sottotipo europeo del virus TBE e vi si verifichino casi ogni anno, i casi sono diminuiti in modo significativo in Austria e rimangono bassi in Germania, Polonia e Slovacchia, mentre sono rimasti alti negli ultimi anni nella Repubblica Ceca.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che “ogni anno vengono segnalati circa 10.000-12.000 casi clinici di encefalite da zecche, ma si ritiene che questa cifra sia significativamente inferiore al totale effettivo (circa 10 volte superiore)”.

“L’immunizzazione offre la protezione più efficace contro l’encefalite da zecche. Attualmente esistono 4 vaccini ampiamente utilizzati e di qualità garantita:
– FSME-Immun
– Encepur,
prodotti rispettivamente in Austria e Germania [e basati su ceppi europei del virus],
– TBE-Mosca
– EnceVir,
prodotti nella Federazione Russa [e basati su ceppi dell’Estremo Oriente].
I 4 vaccini sono considerati sicuri ed efficaci”. (https://www.who.int/news/item/19-02-2020-immunization-is-the-best-protection-against-tick-borne-encephalitis)
TBE e BORRELIOSI di LYME la malattia.
La TBE è un’infezione virale causata da uno dei 3 sottotipi di virus TBE appartenenti alla famiglia Flaviviridae: Centrale Europea, Siberiana ed Estremo Orientale (precedentemente nota come encefalite russa primaverile-estiva).
La borreliosi di Lyme (malattia di Lyme o LD) è la più comune malattia infettiva umana trasmessa dalle zecche nell’emisfero settentrionale, che si verifica prevalentemente nelle regioni temperate del Nord America, dell’Europa e dell’Asia.
Delle oltre 20 genospecie del complesso _Borrelia burgdorferi_ sensu lato (Bbsl), solo alcune (per esempio, _B. afzelii_, _B. garinii_ e _B. burgdorferi_ sensu stricto) sono patogeni per l’uomo: _B. burgdorferi_ sensu stricto (Bbss) è la causa predominante di LD in Nord America; Bbss è presente anche in Europa, ma è meno diffusa di _B. garinii_ o _B. afzelii_, le due principali genospecie patogene europee.
I vettori della Bbsl, che si nutrono sia di esseri umani che di specie serbatoio, sono 4 specie di zecche _Ixodes_ a corpo duro: _I. scapularis_ è il principale vettore della Bbsl per l’uomo nella metà orientale degli Stati Uniti; _I. pacificus_, nell’estremo ovest degli Stati Uniti; _I. ricinus_, in Europa; e _I. persulcatus_, in Asia.
La regione dell’Europa centrale (Austria, Repubblica Ceca, Germania meridionale, Svizzera, Slovacchia e Slovenia) è stata segnalata per avere i più alti tassi di infezione da _Borrelia_ nelle zecche di _I. ricinus_ (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1287732/); in Svizzera, dal 13,6 al 49% delle zecche erano infette. Nella regione Austria/Svizzera, il 25% delle zecche positive era infetto da _B. afzelii_, il 44% da _B. garinii_ e il 25% da Bbss. Il tasso di infezione nelle zecche adulte (18,6%) era superiore a quello delle ninfe (10,1%).
MANIFESTAZIONI CLINICHE
Le manifestazioni cliniche della LD variano anche in base alla posizione geografica. Ad esempio: l’acrodermatite cronica atrofica e la neuroborreliosi sono più comuni in Europa, mentre l’artrite sembra essere prevalente negli Stati Uniti.
La neuroborreliosi di Lyme è multiforme e provoca sintomi dovuti al coinvolgimento del sistema nervoso centrale e/o periferico;
la LD può causare meningite, neurite cranica, radicoloneurite, neuropatia periferica e/o encefalopatia.
Singole zecche ixodes a corpo duro possono essere infettate da più di una genospecie del complesso Bbsl, oltre che da molteplici altri agenti patogeni, tra cui _Anaplasma phagocytophilum_, causa dell’anaplasmosi (nota anche come anaplasmosi granulocitica umana o HGA), Babesia microti_, causa della babesiosi, Borrelia miyamotoi_, causa di una malattia simile alla febbre recidivante, e il virus dell’encefalite da zecche o TBEV, causa dell’encefalite da zecche (TBE).

FONTE: ProMED-mail ; Società Internazionale per le Malattie Infettive;  Ceske Noviny  .

 

Ultimi articoli pubblicati nel blog Ultim'ora

Le zanzare geneticamente modificate per fermare le malattie superano i primi test. di Lisa Rapaport da: medscape.com Le zanzare geneticamente modificate rilasciate …

I giochi con esercizi fisici usando la realtà virtuale potrebbero offrire speranza per ritardare la demenza La ricerca suggerisce che i giochi …

Houston Methodist entra nel metaverso con il lancio della nuova app MITIEverse™ La piattaforma basata sulla realtà virtuale porta l’educazione medica a …

uno dei mammiferi più primitivi mai vissuti

Rivelando il genoma dell’antenato comune di tutti i mammiferi di Leibniz Institute for Zoo and Wildlife Research (IZW) Leggiamo e riportiamo (traduzione automatica) …

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e