it Italiano
it Italiano
La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

Vaiolo delle scimmie senza sintomi?

Vaiolo delle scimmie senza sintomi?

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati
Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

Leggiamo e riportiamo (traduzione automatica) da: nbcnewyork.com

——-
Secondo uno studio, il vaiolo delle scimmie potrebbe circolare in persone
senza sintomi.

Gli scienziati hanno sempre creduto che l’infezione da vaiolo delle scimmie
portasse a dei sintomi, ma uno studio belga in pre-stampa offre la prova
più diretta che alcune persone potrebbero essere asintomatiche.

Pubblicato il 6 luglio 2022 – Aggiornato il 6 luglio 2022 alle 8:29 am

Ci sono nuove prove che alcune persone possono essere infettate dal vaiolo
delle scimmie senza avere sintomi del virus, il che suggerisce che la
diffusione del virus potrebbe essere molto più ampia di quanto attualmente
previsto.

Uno studio pre-print pubblicato martedì dal Belgio, che non è ancora stato
sottoposto a peer-review, ha rilevato che diversi pazienti di una clinica
per la salute sessuale del paese sono risultati positivi al virus pur non
avendo né sintomi né esposizione nota. Uno di loro, che non aveva viaggi o
contatti noti con persone infette, è risultato positivo anche prima del
primo caso ufficiale dell’attuale epidemia nel Paese.

Secondo gli autori, circa l’1,3% dei campioni testati a maggio per la
gonorrea o la clamidia è risultato successivamente positivo anche
all’orthopoxvirus che causa il vaiolo delle scimmie.

“Tutti e tre gli uomini hanno negato di aver avuto sintomi nelle settimane
precedenti e successive al prelievo del campione. Nessuno di loro ha
riferito di essere stato esposto a un caso diagnosticato di vaiolo delle
scimmie, né nessuno dei loro contatti ha sviluppato un caso clinico di
vaiolo delle scimmie”, hanno scritto gli autori.

“L’esistenza di un’infezione asintomatica da vaiolo delle scimmie indica
che il virus potrebbe essere trasmesso ai contatti stretti in assenza di
sintomi. I nostri risultati suggeriscono che l’identificazione e
l’isolamento degli individui sintomatici potrebbero non essere sufficienti
a contenere l’epidemia”, hanno aggiunto.

Secondo gli autori, esistono solo ricerche storiche limitate e indirette
che suggeriscono che l’infezione asintomatica da vaiolo delle scimmie sia
possibile – fino ad ora, dicono, si riteneva generalmente che l’infezione
portasse a dei sintomi.

Il CDC ha identificato quasi 7.000 casi di vaiolo delle scimmie in 52 Paesi
durante l’attuale epidemia, tra cui 559 negli Stati Uniti.

Circa il 20% dei casi statunitensi si trova a New York, dove le infezioni
note raddoppiano ogni settimana.

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e