it Italiano
it Italiano

Tampone ANTIGENICO naso faringeo per la ricerca di SARS-CoV-2

Tampone ANTIGENICO naso faringeo per la ricerca di SARS-CoV-2

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

Il test antigenico per la diagnosi di COVID-19, effettuato tramite tampone naso-faringeo, è l’esame per rilevare la presenza di virus SARS-CoV-2 in quantità, ossia con carica, medio elevata.

         Per i viaggiatori internazionali
Pochi paesi nel mondo richiedono questo tipo di test per effettuare viaggi internazionali. E’ necessario informarsi bene della sua validità nel paese meta del viaggio per non avere brutte sorprese al momento dell’imbarco. E’ possibile richiedere il test rapido antigenico  qualitativo, con certificazione a vista. Oppure richiedere il test antigenico quantitativo, numerico, con risposta a 24 ore.
         Dove fare il test
Presso il Centro Medico Cesmet Clinica del Viaggiatore – Etimedica, specializzato in malattie infettive e tropicali, ufficialmente riconosciuto dalla Regione Lazio, si effettua il test ANTIGENICO sia QUALITATIVO RAPIDO, con risposta a vista, che QUANTITATIVO, che accompagna il certificato infettivologico COVID FREE ed il commento specialistico entro le 24 ore. Per info e prenotazioni clicca qui

Indicazioni
Il test antigenico per SARS-CoV-2 rappresenta uno strumento diagnostico sia per effettuare controlli sulla circolazione del virus nelle comunità considerate a maggiore rischio di diffusione quali, scuole, aziende, comunità religiose, sia per individuare precocemente i soggetti contagiati e diffusori di virus. Sia il controllo della circolazione del virus anche nelle famiglie. Il suo utilizzo consente di valutare la presenza di focolai non visibili (criptici) e di prevenire l’incremento dei contagi.

Il test ANTIGENICO, effettuato con tampone oro-naso-faringeo, costituisce la scelta pratica nei seguenti casi:
• Persone che vivono in comunità o ambienti chiusi quali scuole, ambienti di lavoro, comunità religiose altre comunità. Per individuare la presenza di virus in soggetti asintomatici
• Persone con inizio di sintomi anche lievi a cui si vuole fornire una risposta sulla presenza del virus. Se il test risulta positivo si procede ad una conferma con test molecolare. Utilizzando il test antigenico quantitativo, con la presenza di elevati tassi di carica virale, non è necessario  ricorrere ad un test molecolare.
• Persone che hanno avuto un “contatto stretto e prolungato” con persona risultata positiva, per valutare il suo possibile contagio.

         Interpretazione dei Risultati
L’esito del tampone molecolare COVID-19 può essere:
• Positivo indica che:
– una persona ha contratto il virus e l’infezione è in atto al momento del prelievo, con carica infettiva medio elevata. I test antigenici qualitativi vanno confermati con test molecolare.          L’interpretazione dei risultati è lasciata al parere del medico specialista.

• Negativo indica che:

– una persona non ha contratto il virus, quindi non risulta l’infezione da SARS-CoV-2 al momento del prelievo.
– una persona, anche se positiva, ha una carica troppo bassa per essere rilevata perché sotto il cut off . Generalmente in questa situazione la persona non è infettante.

Se il Test ANTIGENICO di una persona è positivo
– Esiste l’indicazione per una conferma con test molecolare e l’obbligo di isolamento domiciliare fino a ricevimento della conferma con il molecolare. (verifica test falsi positivi)
– Ha il significato di individuare una persona con cariche infettanti media – elevata.
L’esito “positivo” deve essere segnalato al medico di famiglia che valuterà l’opportunità di fare eseguire un test molecolare.

Se il Test ANTIGENICO di una persona è negativo
– Non è stato rilevato SARS-CoV-2 e quindi l’infezione non è stata contratta
– Il soggetto non ha carica infettante pur avendo una carica appena rilevabile con i test molecolari.
Il soggetto precedentemente positivo ad un test molecolare, se presenta test antigenico negativo, può finire l’isolamento domiciliare solamente effettuando  un tampone molecolare, rispettando le regole preventive di limitazione del contagio nella vita quotidiana, di relazioni e lavorativa attraverso il distanziamento le mascherine e il lavaggio delle mani;

Falsi negativi (tampone negativo anche in presenza d’infezione)
Il tampone ANTIGENICO con il prelievo di materiale biologico può dare falsi negativi per:
Bassa presenza del virus a livello della mucosa nasale: la negatività del tampone non esclude l’infezione VIRALE a bassa carica. Se il virus ha replicato poco e si presenta a bassa carica, e quindi si trova sotto del livello di rilevazione (cut off) del test, il risultato risulta negativo
Non adeguata tecnica dell’operatore nell’eseguire il prelievo: l’inserimento del tampone è effettuato in modo errato, non abbastanza a fondo, oppure il campione di secrezioni non è sufficiente per eseguire l’analisi oppure si è alterato per cattiva conservazione;

Il metodo del test ANTIGENICO
Questo test è basato sull’indagine delle proteine di membrana esterna del virus che vengono rilevate mediante la concentrazione di anticorpi specifici presenti nel test. I test possono essere eseguiti sia in immunocromatografia a flusso laminare laterale, sia in chemioluminescenza (clia).
Il test garantisce una “specificità” di oltre il 97%.

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e