it Italiano
it Italiano

COP27: il Presidente Giorgia Meloni rappresenta l’Italia

COP27: il Presidente Giorgia Meloni rappresenta l’Italia

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

COP27: L’Italia è rappresentata alla Conferenza Internazionale sul Clima dal Presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni il 7 e l’8 novembre sarà presente  al vertice dei Capi di Stato e di Governo Cop27 a Sharm El Sheich. L’impegno dell’Italia sarà pieno e fattivo secondo la Presidente Giorgia Meloni.

Le questioni sul campo discusse alla conferenza

COP 27 a Sharm El-Shaike
     COP 27 a Sharm El-Shaike

La Cop27 è la 27ª Conferenza annuale dell’Onu sul clima, iniziate a Berlino nel 1995. Si terrà in Egitto dal 6 al 18 novembre. E’ prevista la partecipazione di oltre 100 leader tra capi di Stato e di Governo del mondo. Questo a testimonianza della delicatezza e del coinvolgimento globale su un tema cruciale per il mantenimento degli equilibri naturali del pianeta, e per la stessa sopravvivenza dell’uomo.

clima e carbone
clima e carbone

La Conferenza COP 27 avrà al centro dei dibattiti, conferenze, tavole di studio le linee direttive per contrastare i cambiamenti climatici con efficacia. Glasgow 2021 segna il punto di partenza. Durante la COP 26 di Glasgow furono segnate scelte politiche e molte azioni concrete da intraprendere. La partenza della Conferenza di Sharm è l’occasione di un bilancio rispetto agli impegni presi alla Cop26 di Glasgow. Il primo impegno è stato quello di mantenere il riscaldamento globale entro 1,5° C. Obiettivo quasi impossibile da raggiungere allo sato dei fatti in quanto le temperature medie globali sono già salite di 1°C e le emissioni globali di        gas serra non sono e non stanno scendendo. Anzi la tendenza è quella di un aumento delle emissioni.
Rispetto al 2021, un anno fa, lo scenario è addirittura peggiorato e sono emerse questioni gravi, che rischiano di pregiudicare le azioni  di contrasto al cambiamento climatico a breve e lungo termine. Tra gli eventi che hanno frenato lo sforzo comune di contrastare le emissioni nocive è stata  La guerra in Ucraina, con la susseguente recessione economica; la crisi energetica con forti investimenti ed azioni sui combustibili fossili come il gas, il carbone. Tutti fattori che contribuiscono a produrre gas serra.

L’ UNFCCC agenzia dell’Onu per il clima  e la Presidenza egiziana della conferenza hanno preparato una agenda dei lavori molto ampia per trattare, discutere e trovare soluzioni concrete alla maggior parte degli argomenti.
Dal 6 al 18 Novembre a ciascuna giornata è dedicato un argomento:           (1) finanza; (2) agricoltura; (3) acqua; (4) decarbonizzazione; (5) biodiversità; (6) energia.

Il rapporto dell’UNFCCC che verrà presentato a COP 27, realizzato da decine di gruppi di ricerca di specialisti in materia, mostra che gli impegni presi dai 193 paesi firmatari dell’Accordo di Parigi sul clima, quasi tutti i paesi del mondo, porteranno nel 2100 ad un prevedibile aumento delle temperature medie globali di 2,5° C, rispetto ai livelli preindustriali. L’Accordo dovrebbe prevedere invece che il riscaldamento globale sia tenuto sotto i 2°C, possibilmente entro 1,5°. Eppure, nonostante l’aumento costante delle temperature che hanno raggiunto il massimo livello nel 2022, la tendenza mostrata dalle emissioni globali è in ulteriore crescita rispetto a quella rapida decrescita che la scienza ritiene necessaria in questo decennio. L’aumento degli impegni di decarbonizzazione dei singoli paesi, tanto auspicata non sembra più una priorità degli stati in questa contingenza ma rimarrà uno dei temi centrali della Cop27.

Ultimi articoli pubblicati nel blog Ultim'ora

ChatGPT

ChatGPT è un software di intelligenza artificiale che può dialogare via internet con l’utente su vari argomenti Per le vostre prove ChatGPT …

Leggiamo e riportiamo (traduzione automatica) da: scitechdaily.com Quali sono le chiavi per un invecchiamento “di successo” o ottimale? Un nuovo studio ha …

malaria

Leggiamo e riportiamo (traduzione automatica) dal sito web di BioNTech: BioNTech avvia la sperimentazione clinica di fase 1 per il vaccino contro …

Le zanzare geneticamente modificate per fermare le malattie superano i primi test. di Lisa Rapaport da: medscape.com Le zanzare geneticamente modificate rilasciate …

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e