it Italiano
it Italiano

Kenya – Scheda Paese – Alert, epidemie, malattie

Kenya – Scheda Paese – Alert, epidemie, malattie

La libreria del viaggiatore:
volumi consigliati

Leggi la Scheda completa

 
 

Alert sanitari

Colera 10 Giugno 2022

Sono 319 i casi denunciati nella contea di Kisumu, che risulta essere l’epicentro dell’epidemia. Altri casi segnalati nelle contee di Nairobi e Kiambu. Outbreak News Today

A coloro che sono diretti in aree a rischio raccomandiamo, ottre al rispetto delle basilari norme di igiene degli alimenti e delle bevande – la specifica vaccinazione orale, che protegge anche da altre infezioni intestinali.

Febbre Gialla Marzo 2022

Dichiarata una situazione di emergenza per un focolaio di Febbre Gialla sviluppatosi nella contea di Isiolo, a nord di Nairobi, dove finora non erano mai stata registrati casi.

I casi sospetti sono al momento 15, con 4 morti, ma gli esperti temono l’allargarsi dell’epidemia e un aumento nel numero dei casi. In questa zona, infatti, e nelle contee vicine, la popolazione è scarsamente immunizzata, per la mancanza di campagne di vaccinazione.

Ai viaggiatori diretti in queste zone si consiglia vivamente di prendere in considerazione l’opportunità di effettuare la vaccinazione.

 

Malaria Gennaio 2022

L’innalzamento delle temperature e l’aumento delle piogge può portare all’aumento della diffusione di microrganismi e parassiti. E’ alla base del verificarsi, anomalo, di casi di malaria, anche mortali, in aree del paese ad altitudine superiore ai 1800 m (contea di Nakuru e di Solai) un tempo considerati territori a basso rischio. Il rischio maggiore e l’aumento dei casi di malaria si evidenziano in particolare sulla costa dove ampie zone di acquitrini mantengono elevata la presenza di zanzare del tipo Anopheles.
Ciò conferma la necessità di una informazione corretta ed aggiornata sulle reali situazioni epidemiologiche dei paesi meta dei viaggi, al fine di attuare il miglior protocollo preventivo e la profilassi più adeguata.

 

Colera: Dicembre 2022

Sono 12 le contee del paese dove sono stati riporatati casi di infezione colerica: Embu, Garissa, Kajiado, Kisumu, Machakos, Makueni, Mandera, Mombasa, Nairobi, Narok, Turkana e Wajir . Dall’inizio del 2019 ne sono stati 4476, con 37 morti.
Il colera si trasmette attraverso l’ingestione di alimenti e acqua infetti. Pertante grande attenzione all’igiene alimentare, e personale, viene accomandata a coloro che si recano nelle aree a rischio. Il vaccino orale disponibile è raccomandato, anche per la sua provata efficacia a protezione di numerosa altre infezioni gastrointestinali.

 

Malattie prevalenti sul territorio

  • Endemie

    Malaria_ Le epidemie di malaria (principalmente da P. falciparume P. vivax) si verificano principalmente durante la stagione delle piogge (aprile-giugno), ma il ciclo di trasmissione è mantenuto tutto l’anno. Le uniche aree libere dalla malaria sono la capitale Nairobi e le aree superiori ai 2500 metri di altitudine delle province del centro, dell’est, dell’ovest, Nyanza e Rift Valley.

    Febbre gialla_La vaccinazione è raccomandata a tutti i viaggiatori di età superiore ai 9 mesi, per reale rischio di infezione. Non sono considerate aree a rischio: l’intera provincia del nord-est, le città di Mombasa e Nairobi, i distretti di Kilifi, Kwale, Lamu, Malindi e Tanariver.

    Febbre Rift Valley_ Le aree endemiche sono rappresentate dalle provincie nord-orientale, orientale, centrale e Rift Valley. La modalità di trasmissione è principalmente vettoriale ma i viaggiatori dovrebbero evitare il contatto con il bestiame in quanto la trasmissione avviene anche per esposizione diretta ad animali, ai loro tessuti o per il consumo di latte crudo.

    Dengue_ La malattia è molto diffusa nelle aree urbane. Focolai frequenti si verificano nelle città di Mombasa e Mandera.

    Chikungunya_ Focolai epidemici si verificano sporadicamente sulla costa keniota (Lamu e Mombasa).

    Trypanosomiasi africana_ Focolai recenti sono stati segnalati dal parco giochi di Masai Mara e dalla parte est del Kenya.

    Leishmaniosi viscerale_ Focolai di leishmaniosi sono riportati spesso dalla parte nord-orientale del Paese. La malattia è particolarmente grave nei pazienti immunodepressi (infezioni da HIV).

    Diarrea del viaggiatore_ A rischio tutti i viaggiatori di tutte le aree del Paese. Si consiglia di rispettare semplici norme igieniche alimentari e portare con sè farmaci adeguati. In alcuni casi si può evitare la terapia farmacologica ed intervenire con la semplice reidratazione.

    Colera_ Le epidemie più recenti sono state riportate dal distretto di West Pokot (provincia di Rift Valley) e dal distretto di Kilifi (provincia di Coast).

    Polio_La profilassi anti-polio è raccomandata vista la persistenza dell’infezione nell’Africa sub-sahariana.

    HIV_Rischio elevato per i viaggiatori che non adottano protezione in caso di rapporti sessuali con persone sconosciute. Per i viaggiatori a maggior rischio può essere considerata la profilassi pre-esposizione.

    Epatite B_Rischio elevato per i viaggiatori che non adottano protezione in caso di rapporti sessuali con persone sconosciute. Frequente la trasmissione in corso di visite e medicazioni in ambienti sanitari con scarsa igiene strumentale ed ambientale (condivisione di rasoi, siringhe, oppure da madre a figlio durante il parto).

    Morbillo_La trasmissione avviene anche per contatto diretto con fluidi infetti. A Rischio: tutti i viaggiatori non immunizzati. Tutti i viaggiatori nati dopo il 1956 dovrebbero assicurarsi di essere protetti per il morbillo (che l’abbiano avuto o che abbiano effettuato due vaccinazioni documentate o che abbiano un esame del sangue che mostra immunità per il morbillo).

    Tubercolosi_La provincia costiera di Mombasa ha il più alto numero di infezioni del Paese, seguita dalle province di Nyanza e di Nairobi.

    Rabbia_Nel Paese si registrano casi di rabbia animale.

Ultimi articoli pubblicati nel blog Ultim'ora

Le zanzare geneticamente modificate per fermare le malattie superano i primi test. di Lisa Rapaport da: medscape.com Le zanzare geneticamente modificate rilasciate …

I giochi con esercizi fisici usando la realtà virtuale potrebbero offrire speranza per ritardare la demenza La ricerca suggerisce che i giochi …

Houston Methodist entra nel metaverso con il lancio della nuova app MITIEverse™ La piattaforma basata sulla realtà virtuale porta l’educazione medica a …

uno dei mammiferi più primitivi mai vissuti

Rivelando il genoma dell’antenato comune di tutti i mammiferi di Leibniz Institute for Zoo and Wildlife Research (IZW) Leggiamo e riportiamo (traduzione automatica) …

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e