COVID-19. REGOLAMENTO UFFICIALE PER I VIAGGI INTERNAZIONALI DA E PER L’ITALIA

COVID-19. REGOLAMENTO UFFICIALE PER I VIAGGI INTERNAZIONALI DA E PER L’ITALIA

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

COVID-19: la NORMATIVA ITALIANA secondo il DPCM del 7 agosto 2020, in vigore in ITALIA dal 9 agosto al 7 settembre 2020.

Nuove indicazioni per i viaggi internazionali secondo la normativa attualmente in vigore in tema di spostamenti da/per l’estero dall’ITALIA.

Se ti viene richiesto un tampone per eseguire il test RT-PCR per SARS COV-2 puoi prenotare al “Cesmet Clinica del viaggiatore”, centro medico specializzato in malattie infettive, il PROTOCOLLO SANITARIO PER VIAGGI INTERNAZIONALI  e con la certificazione di buono stato di salute e di stato immunitario ti verrà rilasciata la richiesta specialistica per effettuare il tampone presso i centri delle ASL autorizzati. (PRENOTA QUI)

viaggi in tutto il mondo
viaggi in tutto il mondo

La attuale normanita individua 6 gruppi di Paesi fornendo le indicazioni da adottare:

Per i viaggiatori che di recano dall’Italia verso i seguenti gruppi di paesi:

A – San Marino e Città del Vaticano:
nessuna limitazione da adottare. Il transito è libero e senza restrizione alcuna;

B – PAESI UE (esclusa la Romania e la Bulgaria,); PAESI SCHENGEN, Regno Unito, Irlanda del Nord,      Andorra, Principato di Monaco:
i viaggi sono consentiti senza limitazione e senza necessità di motivazione. Consentiti anche i viaggi per TURISMO. NON c’è OBBLIGO DI ISOLAMENTO FIDUCIARIO E QUARANTENA al rientro dal viaggio. Rimane l’obbligo di compilare un’apposita autocertificazione e dichiarazione personale.

C- Bulgaria e Romania:
sono consentiti gli spostamenti per qualsiasi ragione da e per questi Paesi ma, al rientro in Italia, vige OBBLIGO DI ISOLAMENTO FIDUCIARIO E QUARANTENA, è necessario compilare un’apposita autocertificazione e dichiarazione personale e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato. (è consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell’aerostazione).

D- Australia, Canada, Georgia, Giappone, Nuova Zelanda, Rwanda, Repubblica di Corea, Tailandia, Tunisia, Uruguay:
sono consentiti gli spostamenti da e per questi Paesi senza necessità di motivazione, quindi anche per TURISMO. Tuttavia, al rientro in Italia, vige OBBLIGO DI ISOLAMENTO FIDUCIARIO E QUARANTENA, è necessario compilare un’apposita autocertificazione e dichiarazione personale e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato.      (è consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell’aerostazione).

divieti per il resto del mondo
divieti per il resto del mondo

E – RESTO DEL MONDO:
gli spostamenti da e per il resto del mondo sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni, quali:  lavoro, motivi di salute o di studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.   NON sono quindi consentiti spostamenti per TURISMO.
Il rientro in Italia da questo gruppo di Paesi è sempre consentito ai cittadini italiani/UE/Schengen e loro familiari, nonché ai titolari di regolare di permesso di soggiorno e loro familiari.
Al rientro in Italia da questi Paesi, vige OBBLIGO DI ISOLAMENTO FIDUCIARIO E QUARANTENA, è necessario compilare un’apposita autocertificazione e dichiarazione personale nella quale si deve indicare la motivazione che consente il rientro si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato

F – Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana:
da questi Paesi è ancora in vigore un DIVIETO DI INGRESSO IN ITALIA, con l’eccezione dei cittadini UE (inclusi i cittadini italiani) e loro familiari che abbiano la residenza anagrafica in Italia da prima del 9 luglio 2020.      Gli spostamenti dall’Italia verso questi Paesi sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni:     lavoro, motivi di salute o di studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.    NON sono quindi consentiti spostamenti per TURISMO.
Al rientro in Italia da questi Paesi, vige OBBLIGO DI ISOLAMENTO FIDUCIARIO E QUARANTENA, è necessario compilare un’apposita autocertificazione e dichiarazione personale nella quale si deve indicare la motivazione che consente il rientro (possesso di cittadinanza UE/Schengen o condizione di familiare di cittadino UE e residenza in Italia) e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato

G- Kosovo, Montenegro, Serbia:
da questi Paesi è ancora in vigore un divieto di ingresso, con l’eccezione dei cittadini UE (inclusi i cittadini italiani) e loro familiari che abbiano la residenza anagrafica in Italia da prima del 16 luglio 2020.   Gli spostamenti dall’Italia verso questi Paesi sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni:    lavoro, motivi di salute o di studio, assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.   NON sono quindi consentiti spostamenti per TURISMO.
Al rientro in Italia da questi Paesi, vige OBBLIGO DI ISOLAMENTO FIDUCIARIO E QUARANTENA, è necessario compilare un’apposita autocertificazione e dichiarazione personale nella quale si deve indicare la motivazione che consente il rientro (possesso di cittadinanza UE/Schengen o condizione di familiare di cittadino UE e residenza in Italia)e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e