COVID-19 dati aggiornati. Egitto primo caso, Nord Africa.

COVID-19 dati aggiornati. Egitto primo caso, Nord Africa.

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

COVID-19  Report al 15 febbraio 2020: nuovo caso in Egitto

  • 50580 casi confermati globalmente (ufficiali);(1527 casi nuovi in 24 ore)
    • 50054 casi riportati in tutta la Cina compresi ; (1506 casi nuovi)
  • decine di migliaia i casi sospetti in tutta la Cina;
  • 8204 casi si sono manifestati come malattia respiratoria grave con polmonite; (872 nuovi)
  • 1524 decessi ufficiali ad oggi; (121 nuovi)
  • 526 casi confermati fuori della Cina (21 nuovi); in 25 paesi  ; 2 morti
      •   41 casi in Giappone
      •   28 casi in Corea del Sud
      •   67 casi a Singapore
      •   16 casi in Vietnam
      •   21 casi Malesia
      •   15 casi in Australia
      •   34 casi in Thailandia
      •      1 caso Cambodia
      •     3 caso Filippine
      •      1 caso in Nepal
      •      1 caso Sry Lanka
      •      3 caso India
      •    15 casi in USA
      •      7 casi Canada
      •    11 casi in Francia
      •    16 caso in Germania
      •      1  caso Finlandia
      •      3 casi Italia (Roma)
      •      2 casi Russia
      •      8casi Regno Unito
      •      1 caso Svezia
      •      2 caso Spagna
      •      1 caso Belgio
      •      1 caso Egitto
      •     8 casi Emirati Arabi Uniti
      •  218 casi Acque territoriali Giappone. Nave Crociera
      •   non si sono ancora manifestati casi in:
        •   AFRICA                                      1 caso (Africa Nord – bacino mediterraneo )
        •   AMERICA LATINA                 0 casi
        •   AMERICA CENTRALE          0 casi
        •   CARAIBI                                      0 casi

15 febbraio 2020 fonte OMS     il documento ufficiale della Organizzazione Mondiale della Sanità

Programmi un viaggio per il mondo? Vuoi essere sicuro? chiedi alla “Clinica del Viaggiatore Cesmet” una consulenza informativa ai medici specialisti.

Commenti:

  • Un nuovo paese: EGITTO, oltre ai 24 già esistenti. L’Egitto è un paese del bacino del Mediterrano, attualmente sotto le influenze fredde dell’emisfero Nord. Il clima in questo mese di febbraio è stto particolarmente freddo. Elevata l’incidenza delle malattie respiratorie stagionali. Il caso di malattia respiratoria da Coronavirus, si inserisce in un quadro di incidenza di patologia respiratoria elevata. Diverso il clima caldo umido o secco, a seconda i paesi, dell’Africa equatoriale odel sud, dove le malattie respiratorie sono relativamente poco rappresentate.
  • Il continente africano si prepara a fronteggiare l’eventuale epidemia. In particolare è essenziale poter diagnosticare la malattia, ma anche poter fare delle campagne di screening diagnostico. Ci sono ad oggi due nazioni che possono effettuare i test di laboratorio, il Senegal ed il Sud Africa. QUattro nuovi paesi, Sierra leone, Nigeria, MAdagascar e Ghana, si stanno attrezzando per poter effettuare la diagnosi di laboratorio per il Coronavirus con ambulatori di riferimento.
  • Denunciato il secondo caso di morte di coronavirus fuori la Cina. Il decesso è avvenuto in Giappone in persone che non ha mai viaggiato in Cina.

ultime sul contagio

  • E’ stato dimostrato orami, in alcuni lavori pubblicati in riviste scientifiche internazionali, che il contagio avviene attraverso le goccioline del respiro (goccioline di flugge)  di pazienti sintomatici (da casi con lieve raffreddore, fino a polmonite con grave insufficienza respiratoria). E’ degli ultimi giorni la conferma che il contagio possa avvenir anche da portatori asintomatici della malattia. 

serbatoio animale 

    • i Pipistrelli, ed in particolare la sottospecie Rhinolophus, costituiscono il serbatoio principale per la circolazione dei COVID.19 e degli altri coronavirus noti. Queste sottospecie sono molteplici e si trovano in Cina Meridionale, in buona parte dell’Asia Medio Oriente, Africa ed Europa.
    • Sono stati identificati oltre 500 sottotipi di Coronavirus, che circolano nei diversi tipi di pipistrello in Cina ed in altri continenti. La sieroprevalenza dei Coronavirus nei pipistrelli è di circa il 3%. Questo costituisce la causa di diffusione in altri mammiferi e la possibilità di contagio con l’uomo.
    • ancora si è alla ricerca dell’animale ospite,
      • La valutazione del rischio epidemico è valutato dalla WHO:

–        molto alto in Cina

–        alto nella regione asiatica

–        alto a livello globale

 

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e