it Italiano
it Italiano

Brasile – Scheda Paese – Aggiornamento COVID-19

Brasile – Scheda Paese – Aggiornamento COVID-19

Trovi interessante questa pagina?

Trovi interessante questa pagina?

Condividila:

Condividila:

Visita la scheda paese completa

 

 
Aggiornamento Covid-19 03/05/2022
 
La normativa brasiliana è soggetta a cambiamenti, anche repentini e senza preavviso, in funzione del quadro epidemiologico globale. Pertanto, si raccomanda di verificare sempre con la compagnia aerea di riferimento, prima di partire, le condizioni effettive di imbarco e ingresso
1. INGRESSO VIA AEREA
L’ordinanza n. 670 dell’1 aprile 2022 ha confermato l’obbligo di presentare alla compagnia aerea, prima dell’imbarco, un certificato (in formato elettronico o cartaceo) di vaccinazione con vaccini approvati dall’Autorità sanitaria brasiliana (ANVISA), dall’Organizzazione Mondiale della Salute o del Paese di provenienza, la cui somministrazione dell’ultima dose o della dose unica sia avvenuta almeno 14 giorni prima della data di imbarco. Non sono accettati certificati unicamente sotto formato QR-CODE o altro linguaggio codificato. Il certificato deve contenere il nome del viaggiatore e i dati del vaccino (nome commerciale o del fabbricante, numero dei lotti delle dosi applicate e data di applicazioni delle dosi).
II. La presentazione del certificato vaccinale non è richiesta ad alcune categorie di viaggiatori, tra cui: quelli con situazioni di salute tali da controindicare la somministrazione del vaccino, purché in possesso di referto medico; quelli considerati non vaccinabili ai sensi del Piano Nazionale di Vaccinazione del Ministero della Salute brasiliano (https://www.gov.br/saude/pt-br/coronavirus/vacinas/plano-nacional-de-operacionalizacao-da-vacina-contra-a-covid-19), i cittadini brasiliani e stranieri residenti in territorio brasiliano che non siano completamente vaccinati. Tali categorie potranno entrare sul territorio brasiliano dietro presentazione di un test negativo per il rilevamento dell’infezione da covid-19, di tipo antigentico o molecolare RT-PCR, realizzato un giorno prima dell’imbarco.

III. E’ inoltre previsto un protocollo specifico per i membri dell’equipaggio di aeromobili privi di certificato vaccinale.

2. INGRESSO VIA TERRA
L’ingresso in Brasile via terra viene consentito ai viaggiatori che presentano lo stesso certificato di vaccinazione indicato per l’ingresso via aerea.
Alle persone che non presentano tali documenti non è consentito l’ingresso salvo alcune eccezioni, tra cui al viaggiatore le cui condizione di salute controindichi la vaccinazione contro il Covid-19, purché certificata da referto medico, e il cittadino brasiliano o cittadino straniero residente in Brasile che non ha interamente completato il ciclo vaccinale.
3. INGRESSO VIA MARITTIMA
L’ingresso in Brasile via mare viene consentito ai viaggiatori che presentano lo stesso certificato di vaccinazione indicato per l’ingresso via aerea, seguendo disposizioni stabilite dall’Agenzia Nazionale di Vigilanza Sanitaria, per quanto riguarda i passeggeri di navi di crociera.
Si segnala che, in luogo di certificati di vaccinazione completa, non saranno accettati certificati di guarigione da Covid-19.
Tutta la documentazione dovrà essere redatta in lingua portoghese, spagnola o inglese.
La nuova ordinanza non ha termine di validità, dovendosi dunque considerare vigente fino a contrarie disposizioni.
Per informazioni sulla situazione sanitaria e sulle misure adottate per contenere il contagio, consultare la sezione sanitaria di questa Scheda.

 

Presso il CESMET Clinica del Viaggiatore si effettuano:

Tamponi Molecolari RT-PCR con risposta a 6h / 12h / 24h /48h, con certificazione medica COVID FREE in lingua inglese;
Tamponi Antigenici con risposta a vista con certificazione medica COVID FREE in lingua inglese, con le seguenti caratteristiche: specificità 99.5%, sensibilità 94.5%, affinità 94%)
Test Sierologici per IgM, IgG per SARS-CoV-2 qualitativi e quantitativi;
– certificazione FIT TO FLY per compagnie aree e paesi richiedenti;

Vengono anche rilasciati i seguenti certificati medici infettivologici, validi seconda indicazione di legge:

1) certificato medico di avvenuta vaccinazione; con valutazione clinica e certificazione di assenza di sintomi da Covid-19
2) certificato medico di avvenuta malattia da Covid-19; con valutazione clinica e certificazione di assenza di sintomi da Covid-19;
3) certificato medico di pregressa infezione da SARS-CoV-2 con positività esame sierologico e presenza di IgG; con valutazione clinica di assenza di sintomi da Covid-19;
4) certificato medico di effettuazione tampone molecolare

RIENTRO IN ITALIA

In assenza di sintomi compatibili con COVID-19, l’ingresso in Italia è consentito a condizione di possedere una tra le seguenti certificazioni

a. Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMAeffettuata da meno di 9 mesi (Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

b. Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA e dose di richiamo (cd. booster), in formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane

c. Guarigione da COVID-19da meno di 6 mesi (formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

d. Risultato negativo di test molecolare condotto con tampone nelle settantadue (72) ore prima dell’ingresso in Italia o test antigenico condotto con tampone nelle quarantotto (48) ore prima dell’ingresso in Italia.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni da a) a d), l’ingresso in Italia è possibile ma con obbligo di quarantena presso il proprio domicilio, per un periodo di cinque (5) giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.

Le certificazioni da a) a d) possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.

I minori al di sotto dei 6 anni di età possono entrare in Italia senza ulteriori formalità e sono sempre esentati dall’obbligo di test molecolare o antigenico

Gli spostamenti da e per la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano non sono soggetti a limitazioni né a obblighi di dichiarazione.

error: Il contenuto di questo sito è protetto!
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e
C e s m e t . c o m C l i n i c a d e l V i a g g i a t o r e